Progetto Nexus

Posted by: 06 Lug 2015
Approvato nell'area del Friuli Venezia Giulia nell'ambito dell'Iniziativa comunitaria Equal - I Fase e si pone l’obiettivo di ricercare, sperimentare e promuovere nuove forme di integrazione tra i servizi pubblici e il privato sociale finalizzate all’integrazione sociale dei soggetti svantaggiati.
Si propone di rafforzare il sistema dell'economia sociale adeguandolo alle nuove linee di indirizzo politico e programmatico emerse negli ultimi e più significativi provvedimenti e riforme di tipo legislativo attuate nel Paese, tuttora in fase di recepimento a livello locale.
La partnership si propone di consolidare e chiarire i legami nelle reti di organizzazioni formali ed informali che concorrono alla creazione di un sistema di diritti fruibili di cittadinanza, nonché alla produzione dei sistemi di integrazione sociale delle categorie svantaggiate.



Tra i principali risultati attesi di Nexus si annoverano:

  • il consolidamento delle reti di organizzazioni locali;

  • il rafforzamenti della logica di partnership;

  • la maggiore aderenza di questi ultimi ai bisogni espressi dall’evoluzione sociale dei territori e maggiore flessibilità delle risposte;

  • la crescita dell’economia sociale quale ambito di produzione di benessere e quale risorsa imprenditoriale ed occupazionale;


un accesso più personalizzato dei beneficiari finali al sistema dei servizi e l’ingresso in circoli virtuosi di promozione sociale, attraverso opportunità educative, riabilitative e occupazionali.
Alla base del Progetto Nexus esiste quindi una chiara scelta a favore della valorizzazione integrata delle risorse locali, della concentrazione degli interventi, del parternariato pubblico-privato, della rete e della concertazione tra i vari attori locali dello sviluppo.
L’integrazione è incentivata per almeno due motivi:

  • la frantumazione dei poteri, connessa alla crescente complessità socio-istituzionale che impone una riunificazione delle competenze e degli attori di governo (nuova governance);

  • la cooperazione economica e istituzionale che rappresenta un gioco a somma positiva: il valore dell’insieme è maggiore della somma dei singoli valori.


In particolare, il Progetto Nexus, centra il suo obbiettivo se, e nella misura in cui è in grado di attivare un nuovo sistema di governance tra soggetti istituzionali e sociali locali, improntato su una densità di relazioni orizzontali - cooperazione contrattuale, specializzazione e integrazione - di medio e lungo periodo.
In questo senso, istituzioni e soggetti sociali che lavorano insieme finiscono per produrre e ampliare il capitale sociale disponibile e indispensabile per lo sviluppo locale.
In condizioni di bassa incertezza istituzionale, di fiducia tra gli attori, di integrazione tra le risorse, di complementarità economiche, infatti, i costi delle imprese tendono a comprimersi mentre i nuovi assetti organizzativi e relazionali tendono a produrre soluzioni finali più efficienti e vantaggiose.
Il Progetto Nexus, rappresenta dunque il terreno privilegiato per sviluppare operativamente istituti innovati previsti per l’azione pubblica che possano essere utilizzati per accrescere l’efficienza gestionale e l’efficacia degli interventi di sviluppo, nonché lo strumento per incentivare le azioni collettive, le sinergie socio-istituzionali e dunque il cambiamento del nostro contesto culturale e locale di riferimento.
Occorre considerare che l'area pordenonese, e le attività di Nexus ivi svolte, sono una parte geograficamente circoscritta dell' impegno di una parte numericamente contenuta dell' Area d'intervento e della Partnership di sviluppo globale del progetto. Quanto rappresentato in questo cd rom è una visione parziale dell'impatto che il progetto Nexus ha avuto sulla Regione Friuli Venezia Giulia. Questo materiale, oltreché testimonianza del lavoro prodotto a livello locale, assume il suo pieno significato in relazione al mainstreaming su scala regionale.
Il Progetto locale si articola lungo tre assi progettuali - l’Area della Coprogettazione sociale, l’Area della Carta dei Servizi e l’Area del Bilancio sociale.
In questa sede analizzeremo con maggior evidenza il percorso di sperimentazione avviato nell’Area della coprogettazione sociale.
Degli atri due percorsi, invece, offriremo materiale e documentazione sui risultati e sui prodotti realizzati.

A questo link trovate il file del progetto

Progetti correlati

Utilizziamo i cookie per garantirvi la migliore esperienza sul nostro sito.